Domenica 26 aprile 2015: Ia Balconata di Ormea…da Villaro a Chionea

Copia di IMGP2362

Ecco!!! E’ arrivata si proprio lei con il suo profumo di miele e con i suoi colori.

La primavera, il verde tenue delle gemme, le primule e le Hepatiche che con i loro color giallo e pervinca sembrano piccoli occhi che ci osservano lungo il nostro lento procedere dal sottobosco che sembra animarsi nel fermento generale.
Ma lungo questo sentiero che collega le varie borgate di Ormea, alcune abbandonate altre ritornate alla vita da volenterosi amanti dei sapori antichi, sembra che il tempo sia rimasto sospeso, lo testimoniano anche le molteplici edicole votive che incontreremo lungo la via, segno della devozione di chi percorrendo queste mulattiere si sentiva protetto dai pericoli terreni: briganti, intemperie, o più semplicemente il terrore di smarrire la strada.Il nostro cammino sarà accompagnato dalla presenza quasi costante dell’ innevato Pizzo d’Ormea, inconfondibile per la sua sagoma triangolare e per brevi tratti, tra i rami fioriti dei ciliegi ci sarà possibile scorgere la frastagliata cima dell’Antorotto.
Continueremo seguendo un graduale saliscendi caratterizzato da un susseguirsi di corsi d’acqua ed un mutare continuo della vegetazione e successivamente ecco l’incontro con un secolare castagneto caratterizzato da alberi che con i loro tronchi contorti dal tempo sembrano delle autentiche opere d’arte della natura.
Infine giungeremo alla Colla di Chionea, da dove potremo godere una gradevole vista della nostra meta la piccola frazione di Chionea avvolta da una effimera nuvola bianca di biancospino e ciliegi ove al termine dell’escursione chi lo desidererà potrà fare un sostanzioso pranzo presso il rifugio di Chionea

Dati tecnici e Logistici

Ritrovo: ore 9,00 al Colle di Nava (Im)

Prenotazione: prenotazione obbligatoria entro le 20,00 del giorno precedente presso la guida ambientale escursionistica Rosso Marco al 3387718703 o marcoebasta@yahoo.it , http://www.attraversolealpiliguri.eu

Abbigliamento e attrezzature: scarponcini da trekking, pantaloni lunghi, pile o maglione, giacca a vento o cerata, guanti, acqua e pranzo al sacco.

Dati tecnici: durata 5 ore, dislivello 400 metri circa, difficoltà E
Costo dell’escursione: euro 10,00 – gratuita per i ragazzi al di sotto dei quindici anni – più euro 20,00 per il pranzo (facoltativo) comprensivo di antipasto, primo, secondo e bevande.

Marco Rosso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...